• DETTAGLI
  • RECENSIONI
  • PRENOTA

PROGRAMMA:

Ritrovo a Prato, Piazzale Falcone e Borsellino (fronte Tribunale) all’orario stabilito.  Sistemazione in Bus G.T. e partenza per San Casciano dei Bagni. Sosta durante il percorso per ristoro facoltativo. Arrivo e incontro con l’archeologo alla scoperta del sito appena nato che tutto il mondo ci invidia. Infatti, 50 anni dopo Bronzi di Riace, si riscrive a San Casciano dei Bagni la storia delle statue di bronzo di età etrusca e romana con la scoperta del Santuario, un deposito rituale di materiale sacro in acqua calda che continua a sgorgare dal terreno. Oltre 60 studenti provenienti da università nazionali ed internazionali hanno partecipato agli scavi e tra questi proprio il nostro archeologo che ci farà vivere attraverso il suo racconto emozionato e partecipato, i momenti della scoperta e dello stupore spiegando anche il rivoluzionario impatto sul presente e sul futuro della storia di San Casciano e dei suoi abitanti.

Al termine della visita, incontreremo una prestigiosa realtà locale molto radicata a San Casciano, Filo & Fibra una Cooperativa di Comunità atta alla valorizzazione del territorio e delle sue potenzialità con una forte vocazione alla tutela dell’ambiente. Promuove infatti iniziative e progetti volti a mantener viva e vivace la comunità e l’economia locale, dai laboratori No-plastic alla promozione dell’economia circolare e da contaminazione attraverso la commercializzazione di prodotti derivati dall’utilizzo di un rifiuto speciale come la lana delle piccole aziende locali (es. la Cassetta di Cottura…) e molto altro.  Troverete poi il Pranzo cucinato da Tiziana Tacchi, Miglior Ostessa 2022 d'Italia per Slow Food e attivista del progetto "Alleanza Slow Food dei Cuochi" sposando a pieno l'utilizzo della “Cassetta di Cottura” oggi diventata per Slow Food "Comunità della Cassetta di Cottura di San Casciano". Un’ esperienza culinaria a sorpresa, decisamente gustosa e singolare...sarà CIBO ETRUSCO?

Nel pomeriggio raggiungeremo in bus Radicofani per una visita libera del Borgo” Vedetta della Val d’Orcia” dichiarato nel 2006 patrimonio Unesco per il suo paesaggio mozzafiato. Le stradine ricche di angoli suggestivi, la chiesa di S. Pietro Apostolo con le sue robbiesche, la Posta Medicea, la Piazzetta del Teatro, il quartiere Ebraico e per chi non teme qualche passo in più in salita, potrà raggiungere la Fortezza che offre uno spettacolo da restare a bocca aperta. All’orario stabilito, partenza in bus e rientro verso i luoghi di origine.

LA QUOTA COMPRENDE: Viaggio in Bus G.T. di A/R. Visita guidata e ingresso agli Scavi del Santuario di San Casciano ai Bagni. Pranzo cucinato in Cassetta di cottura di San Casciano. Assicurazione Medico. Accompagnatore Itcamp Travel.

LA QUOTA NON COMPRENDE: Tutto quanto non specificato in “la quota comprende”.

                                  La Cassetta di Cottura: Ti stai chiedendo di cosa si tratta?

There are no reviews yet.

Sii il primo a recensire “San Casciano dei Bagni, la storia del territorio tra passato e futuro”

Please wait...